gototopgototop
Get Adobe Flash player

Oggi

Venerdì 21 Settembre 2018
s. Matteo apostolo

Ulti Clocks content

Cerca nel sito

Home Musical, che passione!
 
 
Sono passati molti anni da quando la comunità oratoriana di Sartirana si è cimentata per la prima volta in uno spettacolo musicale nella forma del musical a carattere religioso. Fino a qualche anno fa i musical venivano messi in scena esclusivamente in occasione delle prime messe di giovani del paese ordinati sacerdoti; ultimamente invece, abbiamo voluto dare importanza e sfruttare le potenzialità del musical religioso come momento di aggregazione inter-generazionale, capace di creare spunti e occasioni che facilitano i rapporti tra le persone, rafforzano l'amicizia e creano un clima di forte comunità tra chi partecipa a questa straordinaria esperienza.

Realizzare un'opera che coinvolge cantanti, attori, musicisti, sceneggiatori, coreografi, tecnici audio e luce, costumisti ecc. vuol dire impegnarsi per mesi e mesi, più volte alla settimana, riempiendo buona parte del tempo libero che la scuola, il lavoro e le normali occupazioni lasciano alle persone. E' proprio la condivisione di un obiettivo comune, impegnativo, che richiede sacrificio ma che lascia comunque tantissima gratificazione, che rende più saldi i vincoli di unità all'interno della comunità delle persone.

Ma non è solo questo il risultato finale; abbiamo sperimentato che il musical religioso fa crescere interiormente, oltre che tutta la comunità, anche i singoli che vi partecipano. I testi e le musiche, a detta degli stessi interpreti, sono a volte capaci di provocare un coinvolgimento tale da generare una assimilazione del personaggio fino quasi alla immedesimazione; e visto che i personaggi del musical religioso sono normalmente i santi, va da sè che tutto ciò costituisca un passo in più nel cammino personale di fede.

Nonostante siano trascorsi 23 anni dalla prima esperienza, sono vari tra di noi coloro che sono passati per tutte queste avventure senza perdere un colpo; qualche anno in più, talvolta qualche chilo in più, ma l'entusiasmo non è per niente scalfito, lo smalto è sempre lucido, perchè la musica riesce sempre a generare e trasmettere emozioni che nè lo spazio nè il tempo possono limitare e che, per come sono vissute, non possono che tendere all'Infinito.

LA "PREISTORIA"

Ogni storia che si rispetti ha la sua preistoria; e così è anche per noi. Nel nostro caso la preistoria si chiama recitals ed operette. Fino dagli ultimi anni '70 l'allora gruppo degli adolescenti fu impegnato nella realizzazione di recitals, ovvero spettacoli imperniati su canzoni con coreografie, proiezioni di diapositive, letture di poesie o brani significativi, che toccavano vari argomenti relativi alla fede. Vale la pena ricordare uno spettacolo realizzato nel 1980 in occasione del 100° anniversario di permanenza a Sartirana delle suore della Famiglia del Sacro Cuore.

Qualche anno dopo invece, nella seconda metà degli anni '80, troviamo i ragazzi dell'oratorio impegnati in un appuntamento annuale dedicato alla messa in scena di una operetta, con un regista d'eccezione: nientemeno che don Adriano in persona.
Di Marcello Cagnacci vennero eseguite Ma chi è?, Pesca nel fiume, Do di petto, Il divo del cinema, Una gara in montagna.
Qui la parte musicale era costituita dal pianoforte che accompagnava le canzoni, le quali inframezzavano la trama. L'operetta, rispetto al musical, privilegia comunque la parte teatrale rispetto a quella musicale e può benissimo essere realizzata con efficacia anche con un impegno musicale relativamente modesto. Nonostante ciò, questa esperienza fu un'ottima palestra per alcuni ragazzi che successivamente si impegnarono nella realizzazione dei musicals del gruppo giovanile.
1987 - VOI CHI DITE CHE IO SIA?

In occasione delle Prima Messa di don Davide Caldirola viene realizzata una rivisitazione dello spettacolo musicale Jesus Christ Superstar.
La trama parla di una compagnia di giovani che, appunto, vuole mettere in scena il famoso musical; durante le prove dello spettacolo il regista, credente, dialoga con un amico, ateo, venuto a trovarlo. Le discussioni tra i due sulla figura di Gesù e su ciò che Egli rappresenta per l'umanità fanno da collante per le canzoni.

Le musiche sono appunto quelle di Jesus Christ Superstar, mentre i testi delle canzoni, oltre che alla trama e ai dialoghi, vengono riscritti dai partecipanti.

Un po' per necessità e un po' per scelta, lo spettacolo è cantato in playback; a chi presenzia sul palco vien data voce da un alias nelle quinte. In questo modo si ovvia al problema tecnico della microfonazione e si suddivide il carico recitazione-canto su due persone.
Le musiche, come sempre sarà anche per le opere successive, vengono suonate dal vivo.

1988 - CHI MIA MADRE?

E' l'anno della Prima Messa di due compaesani salesiani, don Luigi Spada e don Maurizio Spreafico.
Forti del successo dell'anno precedente, si decide di seguire una strada simile, incentrata però sulla figura di Maria. Anche qui si prendono musiche di canzoni famose dell'epoca (Queen, Eagles, ecc) alle quali si adattano i testi originali che raccontano la vita della Madonna, con spunti sia dai Vangeli canonici che dagli apocrifi.
Un narratore fa da collegamento tra i vari quadri musicali rappresentati dalle canzoni.

Come l'anno precedente, viene ancora adottata la tecnica del canto in playback.

1996 - CRISTO 2000

Per festeggiare la Prima Messa di Padre Nicola Mapelli, missionario del PIME, viene messo in scena "Cristo 2000" di R. Biagioli, M. Paulicelli, G. Belardinelli, A. Aliscioni; a differenza degli spettacoli precedenti, che presentavano una forte componente di inventiva nella trama e nei testi, in questa occasione viene preferito un musical "chiavi in mano", già pronto per essere realizzato.
Pubblicato nel 1983, e ancora oggi realizzato negli ambienti oratoriani, racconta di un giovane del nostro tempo che affronta la vita e i suoi problemi con autentico spirito cristiano, immedesimandosi talmente nella figura di Gesù fino a rivivere le sue vicende terrene.

Come sempre le canzoni sono eseguite dal vivo e cantate con la tecnica del playback.

2002 - FUORILEGGE PER LA VITA

E' la volta della Prima Messa di don Sergio Massironi; sulla scorta della precedente esperienza, viene realizzato "Fuorilegge per la vita" di E. Giacomolli, A. Giovannini, R. Zucchelli. Si tratta di un musical sulla figura di Gesù, più esattamente sulle vicende della sua passione, dall'arresto fino alla morte e alla risurrezione. La nota interessante di questo musical riguarda le parti recitate; in realtà esse non esistono, in quanto vengono sostituite da brani rappati: un pò sulla falsariga delle Passioni di Bach (ammesso che il paragone non sia troppo irriverente), qui i Recitativi che intercalano le canzoni vengono realizzati a ritmo di rap.

Per quanto concerne la realizzazione, per la prima volta entrano in gioco non solo i giovani dell'oratorio ma anche i ragazzi e gli adulti, segno del cambiamento dei tempi e del modo di concepire l'oratorio stesso. Anche qui ogni personaggio è interpretato sulla scena da un attore a cui viene data la voce da un cantante fuori scena.

Il musical verrà replicato l'anno seguente in occasione della festa patronale.

2005 - MARIA DI NAZARETH

Un deciso salto in avanti avverrà nel 2005 con la messa in scena del primo musical interamente concepito, sviluppato e realizzato dalla comunità oratoriana. Musiche, testi, copione, sono tutti originali. Un ritorno al passato, alle prime esperienze creative, con in più la scrittura anche delle musiche.
Oltre a ciò, il grande passo del canto diretto, grazie alla tecnologia della microfonazione wireless; insomma un salto non da poco, considerati tutti questi ingredienti.

Protagonista, come nel 1988, è Maria. Anzi, nella fase iniziale dello sviluppo delle canzoni, vengono ripresi alcuni testi proprio di quel musical, che poi saranno integrati con altri nuovi quadri. Dopo quasi due anni dall'idea iniziale, l'1 luglio 2005 lo spettacolo finalmente vede la luce, e verrà poi ripetuto il giorno seguente. Circa un centinaio di persone hanno partecipato o collaborato a questa iniziativa tra attori, cantanti, figuranti, costumisti, scenografi, ecc.

Il musical verrà poi replicato varie volte nel 2005, 2006 e 2007, non solo a Sartirana ma anche in altri paesi di altre provincie lombarde.
Nel 2006 verrà anche inciso un CD con i 20 brani che compongono questa opera.

2010 - TI CHIAMERAI PIETRO

In occasione del 110° anniversario di fondazione della parrocchia è in preparazione un musical sulla figura di Pietro, il santo Patrono del paese. Il lavoro ricalca le caratteristiche di "Maria di Nazareth": musiche, testi e copione sono tutti originali; anche questa volta saranno trascorsi circa due anni da quando si è iniziata la stesura del lavoro fino a quando l'opera andrà in scena. Un'ennesima occasione di crescita personale e comunitaria, ed anche un'ennesima sfida. Arrivederci al prossimo 25 giugno!

 


E' possibile avere maggiori informazioni sugli ultimi tre musical dal menù a lato, selezionando la voce Oratorio -> Musical, che passione!, oppure cliccando i relativi titoli in questa pagina

Area riservata



Ultimissime oratorio

Ciao!

 

 Qui troverai gli avvisi dell'ultima ora per la vita oratoriana.
Visitaci spesso per tenerti informato!
 


GRAZIE A TUTTI I RAGAZZI, ANIMATORI, COLLABORATORI DELL'ORATORIO ESTIVO 


 



 


Pubblicazioni

MODIFICATE DI RECENTE

LE PIU' LETTE

 

Appuntamenti

Calendario

Settembre 2018
D L M M G V S
26 27 28 29 30 31 1
2 3 4 5 6 7 8
9 10 11 12 13 14 15
16 17 18 19 20 21 22
23 24 25 26 27 28 29
30 1 2 3 4 5 6

Calendario liturgico

Tutti i Santi
(Giovedì 01 Novembre 2018)

Commemorazione dei defunti
(Venerdì 02 Novembre 2018)

Cristo Re
(Domenica 11 Novembre 2018)

Prima domenica di Avvento
(Domenica 18 Novembre 2018)

Ultimo aggiornamento

Mercoledì 19 Settembre 2018, 23:01

Questo sito usa i cookies per autenticazioni e per migliorare la navigazione. Per maggiori informazioni puoi consultare la nostra cookies policy.

Accetto i cookies da questo site.