gototopgototop
Get Adobe Flash player

Oggi

Lunedì 19 Novembre 2018
s. Fausto

Ulti Clocks content
Home Oratorio Musical, che passione! Fuorilegge per la vita

Maria ai piedi della croce Questo musical, per certi versi inconsueto, mette in scena il processo a Gesù fatto da Pilato, processo durante il quale Egli è sostanzialmente accusato di essere dalla parte delle donne, dei bambini, degli ammalati, dei peccatori e quindi contro la legge, fuori  dalla legge.

Contemporaneamente al processo storico, si intrecciano scene durante le quali giovani del nostro tempo meditano su ciò che avviene durante il processo stesso ed estrapolano alcune conclusioni applicando una chiave di lettura che riporta il processo a Gesù ai nostri giorni.

Come si diceva, la singolarità di questa opera è la scelta del rap alla stregua di un recitativo che unisce i vari quadri che prendono vita con le canzoni. Non esistono qunidi parti recitate; invece ciò che tradizionalmente nel musical è lasciato alla prosa, qui viene vitalizzato dal rap.
Un musical, quindi, tutto cantato, dall'inizio alla fine.

I PERSONAGGI

La stragrande maggioranza è rappresentata dai personaggi storici del processo a Gesù.
Oltre a Pilato, figura centrale, abbiamo Gesù, che però interviene poche volte e rimane sempre in ombra cinese; e poi Maria, l'adultera, il cieco e lo storpio, i pastorelli, i soldati romani, e la folla.
Lo storico Giuseppe Caio Plinio, consulente di Pilato, è colui che documenta le presunte malefatte di Gesù come paladino dei deboli e difensore della vita.

Ci sono inoltre tre giudici farisei che costituiscono il Sinedrio, e che incarnano l'accusa benpensante dell'epoca.
Infine alcuni giovani del nostro tempo presentano una possibile lettura di avvenimenti tanto lontani nel tempo quanto vicini nella quotidianeità; attraverso di essi ogni spettatore può sentirsi coinvolto in ciò che viene rappresentato.

IL MESSAGGIO - INTRODUZIONE AL MUSICAL

Un uomo, una croce. Un uomo inchiodato su una croce.

Chi può essere? Non può essere che un fuorilegge. Ma è Gesù, Gesù di Nazareth!
Gesù di Nazareth un fuorilegge? Sì un fuorilegge, ma un fuorilegge per la vita.
 
Gesù è andato contro la legge, anzi, oltre la legge, tutte le volte che la legge andava contro la vita umana. Con questo recital vogliamo ricordare questo Gesù: un Gesù così innamorato della vita, della vita di tutti gli uomini, da andare anche contro la legge pur di difenderla.
Lo vogliamo ricordare rivedendo i suoi incontri con la gente della Palestina, la gente più umile, che sta ai margini: i poveri, i bambini, gli ammalati, i peccatori.
 
Attraverso le domande di Pilato e le accuse del Sinedrio vogliamo ricordare un Gesù che parla alla gente più povera, che guarisce di sabato, che gioca con i bambini, che rialza una peccatrice che sta per essere lapidata.
 
Attraverso i giovani del nostro tempo, che intervengono nella vicenda storica, vogliamo renderci conto che, in fondo, la nostra società moderna ed evoluta, non è molto diversa da quella di Gesù.
Una società che legalizza l'omicidio con l'aborto, la pena di morte, l'eutanasia, che fatica a riconoscere in ogni persona un valore inestimabile, è una società che Gesù avrebbe combattuto con coraggio e decisione, come ha fatto duemila anni fa.
 
E noi, uomini di oggi, con le nostre certezze e le nostre povertà, con la pienezza della gioia o il vuoto della notte, non siamo poi molto diversi dagli uomini di allora, alla ricerca e in attesa di qualcuno che ci guardi, ci accolga, ci capisca, ci perdoni, ci ami.
 
Durante questo recital passeremo attraverso emozioni e sentimenti diversi e contrastanti, ma quello che ci auguriamo è che sia per tutti un aiuto ad amare di più la vita, ad amarla talmente da diventare anche noi, nell'ambiente in cui viviamo....
 
FUORILEGGE PER LA VITA!
 
 

 


Le foto di questo articolo sono state riprese da un articolo sull'evento pubblicato da http://www.merateonline.it

Questo sito usa i cookies per autenticazioni e per migliorare la navigazione. Per maggiori informazioni puoi consultare la nostra cookies policy.

Accetto i cookies da questo site.