gototopgototop
Get Adobe Flash player

Oggi

Sabato 21 Settembre 2019
s. Matteo apostolo

Ulti Clocks content

Ascolta l'Intro

  1. UN GALLO CANTO’                                                                                            Lc 22, 60
    USCI' FUORI, brano strumentale,  introduce la storia di Simone, figlio di Giovanni. Troviamo l’apostolo disperato, dopo il rinnegamento Gesù, incapace di comprendere il significato del sacrificio del suo maestro, avvilito per il rimorso. Desidera solo che passino i giorni di Pesach, la pasqua ebraica, tornare a casa e riprendere la sua vita di prima.
     
  2. SI VOLTO’ E FISSO’ LO SGUARDO                                                                  Lc 22, 61
    Maddalena intuisce il mistero divino al di là di quella morte inspiegabile e si avvicina a Simone in cerca di rassicurazioni. Ma lo sconforto del più anziano degli apostoli è tale che è la donna a consolare, con il canto E PIANSE AMARAMENTE, un uomo senza alcuna risposta e senza più autorità.
     
  3. E SCOPPIO’ IN PIANTO                                                                                    Mt 14, 72
    Anche gli apostoli con Maria e alcune donne si riuniscono intorno a Simone nel cenacolo. Tutti cercano in lui una guida. Ma Simone si vergogna, sentendosi indegno e, mentre Maddalena va al sepolcro, confessa l’episodio del rinnegamento, in NON LO CONOSCO.
    Maria, rimasta nel cenacolo, lo consola e lo fa ragionare.
     
  4. ECCO, IO SONO CON VOI                                                                                Mt 28, 20
    C’è sgomento tra gli apostoli per la rivelazione di Simone, ma nessuno se la sente di biasimarlo. Maria gli fa capire che il suo rinnegamento è stata una debolezza, ma che non fare la volontà di Gesù, cioè mettersi a guida degli altri, quello sì sarebbe un vero tradimento. Simone decide di affidarsi a Dio con la preghiera, quando arriva Maddalena con l’annuncio: E' VIVO!
     
  5. PRENDI IL LARGO E GETTA LE RETI                                                               Lc 5, 4
    Rinfrancati dalla notizia della Risurrezione, Simone e gli altri riprendono la loro vita di pescatori. Gesù ha però altri progetti e appare agli apostoli dopo una pesca abbondante. Simone, con la triplice affermazione del suo amore per Cristo, si riconcilia con il suo Signore e soprattutto con se stesso. Ora, SULLA TUA PAROLASimone è pronto per diventare il pescatore di uomini e il pastore degli agnelli di Gesù.
     
  6. PERCHE’ STATE A GUARDARE IL CIELO?                                                       At 1, 11
    Gesù è asceso al cielo e i discepoli sono riuniti nel cenacolo. Simone è il loro capofamiglia e con loro aspetta gli eventi. E’ il tempo di Shavuot, la Festa delle Settimane, sette settimane dopo Pasqua: lo Spirito Santo discende su di loro e Simon Pietro annuncia il lieto messaggio agli UOMINI DI GIUDEA.
     
  7. NON CESSAVANO DI ANNUNCIARE CHE GESU’ E’ IL CRISTO                    At 5, 42
    Simon Pietro viene arrestato da Saulo e dalle sue guardie con vaghe accuse di bestemmia. Mentre è in carcere, tutti pregano per lui e il Signore, che ne ha ancora bisogno, lo libera, mandandogli in angelo: E' L'ANGELO DI PIETRO!
     
  8. CHE DEVO FARE SIGNORE?                                                                              At 22, 10
    Il Signore ha un progetto anche su Saulo, malgrado la sua violenta opposizione ai cristiani. Marco accompagna Saulo, ormai diventato Paolo, dagli apostoli. Qualcuno vorrebbe cacciarlo, altri non si fidano e temono una trappola; Simon Pietro e Maddalena invece lo invitano ad unirsi a loro. Paolo canta come il Signore abbia portato LUCE DENTRO ME.
     
  9. SI CONVERTANO PERCHE’ ABBIANO LA VITA                                              At. 11,18
    Nella prima Chiesa iniziano le discussioni. Simon Pietro va a chiedere consiglio e conforto a Maria che lo rassicura e gli dice di NON TEMERE!
     
  10. FINO AI CONFINI DELLA TERRA                                                                     At 1, 8 
    Gli apostoli portano ovunque il messaggio di Cristo e Simon Pietro annuncia che andrà  a Roma, per seguire il comando del Maestro ANDATE IN TUTTO IL MONDO.
     
  11. LA COMUNITA’ CHE VIVE IN BABILONIA                                                     1Pt 5, 13
    Babilonia: così Pietro chiama Roma nelle sue lettere, per sottolineare il suo paganesimo; il brano strumentale ROMA apre questa seconda parte dell'opera.
     
  12. NON AVRAI ALTRO DEI DI FRONTE A ME                                                      Es 20, 3
    A Roma c’è crisi politica: il popolo accusa Nerone dell’incendio che ha distrutto la città. Tigellino, consigliere di fiducia dell’imperatore, suggerisce di incolpare i cristiani, ma il senatore Demetrio e il generale Marcello, giovani soldati in Palestina ai tempi di Gesù, tentano di intercedere per i cristiani. Nerone e Tigellino si prendono gioco della fede dei cristiani, perché, Nerone, solo TU SEI L'IMPERATORE. 
     
  13. VOI SIETE TESTIMONI                                                                                     Lc 24, 48
    Simon Pietro è giunto a Roma; lì ritrova Marco, Paolo e conosce tutta la comunità. Aquila e Priscilla, una coppia romana che collabora con Paolo, lo accoglie con entusiasmo; egli è stato testimone diretto e tutta la comunità, tramite la voce dei bambini, gli chiede: RACCONTACI DI LUI.
     
  14. SORGERANNO FALSI CRISTI E FARANNO SEGNI                                         Mc 13, 22
    Non tutti nella comunità romana sono saldi nella fede: alcuni si lasciano attrarre dal mago Simone e dai suoi prodigi. Simon Mago e Simon Pietro si scontrano e l’apostolo smaschera l’imbroglione. Così Pietro è riconosciuto come guida perché TU SEI PIETRO.
     
  15. TESTIMONI OCULARI DELLA SUA GRANDEZZA                                            2Pt 1, 16
    Pietro e Marco ammoniscono la comunità romana a rendere più sicura la chiamata e la scelta di Dio NEL NOME DI GESU'.
     
  16. HO COMBATTUTO LA BUONA BATTAGLIA                                                     2Tm 4, 7
    Nerone scatena la persecuzione contro i cristiani. Anche Paolo è stato arrestato e condannato a morte; dal carcere chiede di incontrarsi con Pietro un’ultima volta. Latore del messaggio è il senatore amico Demetrio che conduce Pietro alla prigione. Paolo e Piatro cantano CHI CI SEPARERA'.
     
  17. HO TERMINATO LA CORSA                                                                              2Tm 4, 7
    Anche Pietro è arrestato: ecco che le parole di Gesù apparsogli dopo la Risurrezione, QUANDO SARAI VECCHIO, acquistano un senso e Pietro comprende qual è il suo destino.
     
  18. ho conservato la fede                                                                               2Tm 4, 7
    Pietro viene portato davanti a Nerone per essere processato. Tra i consiglieri dell’imperatore c’è entusiasmo per aver catturato addirittura il capo della comunità. Vengono interrogati alcuni testimoni che accusano Pietro allo stesso modo in cui veniva accusato Gesù nel processo di Anna e Caifa. Nerone condanna Pietro A MORTE, A MORTE!
     
  19. UN ALTRO TI VESTIRA’ E TI PORTERA’ DOVE TU NON VUOI                     Gv 21, 16
    Il senatore amico Demetrio visita Pietro in prigione per dirgli che ha corrotto le guardie e di prepararsi a fuggire. Anche Gesù visita l’apostolo e Pietro ne è stupito: cosa ci fa a Roma? QUO VADIS DOMINE? Gesù gli rivela che sta per essere nuovamente crocifisso. Pietro capisce che quelle parole sono riferite a lui; quando arriva la guardia per farlo fuggire, Pietro si rifiuta di seguirlo.
     
  20. SEGUIMI                                                                                                             Gv. 21, 19
    Pietro va incontro alla sua passione, alla croce, accompagnato dal brano “in organo plenoTutto è compiuto.
     
  21. SU QUESTA PIETRA EDIFICHERO’ LA MIA CHIESA                                    Mt 16, 18
    Com’era iniziato, il musical si chiude con un’altra passione, un atto di infinito amore per Colui che ha amato, e ama, l’uomo con amore incommensurabile.
    Camminando s’apre cammino.

Questo sito usa i cookies per autenticazioni e per migliorare la navigazione. Per maggiori informazioni puoi consultare la nostra cookies policy.

Accetto i cookies da questo site.